domenica 26 marzo 2017

Cookies con gocce di cioccolato e nutella


Ingredienti: 275 gr di farina 100 gr di burro morbido 100 gr di gocce di cioccolato 70 gr di zucchero semolato 25 gr di zucchero di canna 2 uova intere 1 cucchiaino di lievito per dolci Nutella q.b. Accendere il forno a 180°.
Versione bimby: Inserire nel boccale farina, zucchero semolato, zucchero di canna, le uova, burro e lievito impastare 30 sec. Vel. 5 Versare l' impasto in una ciotola e unire le gocce di cioccolato. Versione a mano mettere tutti gli ingredienti in una ciotola e amalgamare con un cucchiaio di legno. Con l'impasto formare 15 palline da 45 gr e appiattirle, mettere un cucchiaino di nutella al centro e richiudere a forma di pallina. Mettere la carta forno sulla teglia del forno e adagiare i biscotti. Cuocere per 15 - 20 minuti far raffreddare un pochino e servire. Si possono conservare in una biscottiera, na dubita che avanzeranno.

BUON APPETITO ♡

fonte Le prelibatezze di Maria

Muffins con cioccolato


Ingredienti: 150 gr di burro morbido Una tavoletta di cioccolato al latte 2 uova 200 gr di zucchero 300 gr di farina 1 pizzico di sale 300 gr di latte 2 cucchiaini di lievito in polvere. Accendere il forno 180 ° e sistemare i pirottini di carta nell'apposita teglia.


Versione bimby: Mettere tutti gli ingredienti nel boccale e mescolare: 30 sec. Vel 5. Versare il composto nei pirottini, aggiungere un pezzetto di cioccolato in ogni muffin. Infornare per 30 minuti a 180°. Controllare la cottura.

. Versione no bimby: In una ciotola amalgamare il burro morbido, lo zucchero, e le uova. Unire gli altri ingredienti e mescolare per bene. Versare il composto bei pirottini e inforbare a 180° per 30 minuti. Controllare la cottura.

BUON APPETITO ♡

fonte Le prelibatezze di Maria

Crostate stellari


Ingredienti Per la pasta frolla: 300 gr di farina 80 gr di zucchero 150 gr di burro morbido 1 pizzico di sale 1 uovo intero 1 tuorlo 1 cucchiaino di lievito per dolci Per farcire marmellata a piacere e nutella.
Mettere nel boccale tutti gli ingredienti per la frolla e impastare: 40 sec. Vel. 5. Mettere l'impasto sul piano da lavoro e compattarlo. Avvolgere con la pellicola e far riposare in frigo per 30 minuti. Per la crostata grande, prendere la carta forno e ritagliare un cerchio che ricopre la teglia fino ai bordi, su questo stendere una parte dell'impasto dello spessore di 1/2 cm. Mettere nella teglia con la carta forno ( in questo modo è molto più semplice perché la frolla tende sempre s rompersi) bucherellare il fondo e ricoprire con la marmellata. Prendere una teglia per muffin per le crostatine. Stendere un'altra parte d'impasto stendere e con un bicchiere fare tanti cerchi da adagiare nelle formine dei muffin ( inutile imburrare perché la pasta frolla è già burrosa), mettere un cucchiaino di nutella. Stendere il restante impasto e con delle formine a stella ritagliare e coprire le crostate. Infornate a 180° per 15 minuti o cmq controllate la cottura.

 BUON APPETITO ♡


fonte Le prelibatezze di Maria

Muffin e mini plumcake con sorpresa


Ingredienti 3 uova 170 gr di zucchero 100 gr di burro ( io ho sostituito con 80 gr di olio di semi di girasole) 125 gr di yogurt ( bianco o vaniglia ) 170 gr di farina 00 1 pizzico di sala 1/2 bustina lievito per dolci Barrette Kinder qb .
Accendere il forno a 180°, inserire i pirottini nell'apposita teglia e imburrate e infarinate 2 stampini da plumcake ( con questa dose vengono 12 muffin e 2 mini plumcake). In una ciotola montare le uova con lo zucchero. Unire il burro fuso o olio, yogurt, farina e un pizzico di sale. Amalgamate tutto e infine incorporate il lievito. Versate l'impasto negli stampini e mettete 1/2 barretta Kinder in ogni muffin e 1 intera nei mini plumcake. Infornate e fate cuocere per circa 20 minuti. Se necessario abbassare la temperatura a 160°. Far intiepidire e cospargere di zucchero a velo.


BUON APPETITO ♡


fonte Le prelibatezze di Maria

Gattò di patate


Ingredienti: 600 gr di patate 50 gr di burro 150 gr di mozzarella o altro formaggio filante 150 gr di salumi misti o in questo caso solo mortadella tagliato a dadini Pane grattugiato qb Un pizzico di sale 2 uova Parmigiano grattugiato qb
Sbucciare patate, tagliare a tocchetti e cuocere in poca acqua. Una volta cotte scolare e passare nello schiacciapatate per ottenere una purea. Aggiustare di sale, unire una noce di burro, le uova, il parmigiano. Mescolate per bene. Unire adesso i salumi e la mozzarella. Ungere con il burro una teglia ( 20-25)e cospargere con il pane grattugiato. Versare dentro l'impasto è livellare. Cospargere con il pane grattugiato e mettere sopra qualche fiocchetto di burro. Infornare a 180 ° per circa 20 minuti....deve dorare in superficie.


BUON APPETITO ♡

fonte Le prelibatezze di Maria

RIFARE IL LETTO LA MATTINA E’ SBAGLIATO, ECCO PERCHE’


Il mattino spesso siamo di corsa e rifare il letto è una cosa che porta via dei minuti preziosi, ma se pensavate di non poterlo lasciare in disordine, sappiate che in realtà non è bene rifare il letto ogni mattina. Questo è un punto a favore di tutti coloro che sono sempre stati definiti come pigri.

 E’ stato uno studio scientifico ad avvalorare questa teoria che potrà aiutare i meno precisi a vivere in pace con la loro coscienza. Sul sito EliteDaily.com è apparso un articolo che spiega come tra le nostre lenzuola vivano 1,5 milioni di acari. Questi esserini microscopici si cibano di pelle umana e hanno, in ambienti caldi e umidi, il loro habitat preferito.

Il letto per loro è un paradiso, infatti nel sonno gli esseri umani sudano, producendo fino a un litro di acqua a nottata e creando un ambiente perfetto per la profilerazione degli acari.


Il dottor Stephen Pretlove della Kingstone University School of Architecture ha illustrato come in realtà lasciando il letto disfatto si interrompa questo moltiplicarsi degli acari.
Ha persino realizzato un modello informatico per cercare di capire come gli acari reagiscano ad alcune situazioni e ha così scoperto che questi ospiti sgraditi traggono grandi benefici dall’abitudine di rifare il letto appena alzati.

Rifacendo il letto appena svegli è come se intrappolassimo il calore sotto le lenzuola, insieme al sudore ed alle cellule morte della pelle. Per evitare che ciò accada, è sufficiente lasciare le lenzuola esposte all’aria, ritardando il momento di rifare il letto, permettendo alla luce ed al caldo di penetrare tra le lenzuola asciugandole.

 Un consiglio che dà il dottor Pretlove è di lasciare, una volta svegli, il letto disfatto fino alla sera. Così umidità e calore abbandoneranno le lenzuola rendendo difficile la vita agli acari che, privati delle condizioni perfette per il loro moltiplicarsi, si disidrateranno fino a morire. Questo studio sta per avere un seguito dal punto di vista pratico; sono state individuate, nel Regno Unito, 36 case dove gli studiosi spargeranno acari nei letti e successivamente, agli occupanti, sarà vietato di rifare il letto.

Pretlove sostiene, ironicamente, che basterebbe un po’ di disordine per risparmiare grandi cifre che vengono annualmente usate per curare patologie collegate agli acari.

 fonte: pazienti.it

zucchine gratinate


ingredienti: circa 500 gr di zucchine.. 60 gr di parmiggiano reggiano grattugiato.. 30 gr di pane grattugiato.. prezzemolo tritato.. sale.. olio extra vergine di oliva..
procedimento: tagliare a rondelle le zucchine dello spessore di circa 1 cm.. passarle nell olio extra vergine d oliva e poi arrotolarle nel mix di formaggio .pane.e prezzemolo. e adagiarle in una pirofila oliata .. salare e cuocere il tutto in forno a 190 gradi per 30 minuti e poi 10 minuti a forno ventilato..buon appetito..

Realizzati da Camilla Soffritti

sabato 25 marzo 2017

La camminata veloce è meglio di un’ora in palestra, fa dimagrire di più


Mezz’ora di camminata veloce al giorno è il modo più efficace per perdere peso. È la conclusione di una ricerca condotta alla London School of Economics e ripresa oggi da diversi giornali britannici. Non solo: camminare ad andatura sostenuta risulta far meglio anche di correre o di nuotare in piscina.
La perdita di peso riscontrata grazie a questa attivita’ fisica e’ particolarmente rilevante fra le donne (4,3 centimetri in meno al girovita), ma non e’ male neppure fra gli uomini (meno 3,3). Un risultato superiore a quanto si ottenga in media, comparativamente e nello stesso arco di tempo, sudando fra i macchinari di una palestra, facendo jogging o sbracciando una vasca dopo l’altra. E il successo pare ancora piu’ significativo fra gli over 50.

Tra le spiegazioni, quella secondo la quale uno sforzo regolare e senza strappi e’ assorbito meglio dal fisico delle persone comuni. Ma secondo Grace Lordan, che ha guidato il gruppo di studio, c’e’ anche dell’altro: il fatto e’ che camminando non e’ facile barare. Si puo’ nuotare a ritmo e andatura da vacanzieri ritenendo di aver comunque fatto mezz’ora di piscina e si puo’ giocare a tennis senza impegnarsi poi troppo, esemplifica la ricercatrice. Mentre la camminata veloce ha standard che non e’ difficile indicare con precisione: bisogna ritrovarsi «rossi in viso e con il fiato corto», sottolinea Lordan. E ogni buon camminatore lo sa. .

Fonte:http://www.ilmattino.it/

focaccia integrale con spezie


ingredienti: 250 gr di farina integrale.. 250 gr di farina normale.. 380 ml di acqua tiepida.. 1/2 cubetto di lievito di birra.. 1 cucchiaino di sale fino.. 2 cucchiai di olio extra vergine d oliva.. mezzo cucchiaino di zucchero.. olio extra v. oliva per spennellare .. 2 rametti di rosmarino fresco.. 1 cucchiaino di semi di finocchio.. sale grosso..
procedimento.. sciogliere il lievito nell acqua tiepida ed aggiungere il tutto alle farine miscelate.. allo zucchero.. e ai due cucchiai di olio.. mescolare bene e quando l impasto sara'm omogeneo aggiungere il cucchiaino di sale fino e mescolare ancora fino ad ottenere un impasto appicicaticcio e porlo in una ciotola unta e lasciare lievitare fino al doppio del volume.. nel frattempo tritare il rosmarino e i semini di finocchio e un po di sale grosso tutti insieme fino a che sono sminuzzati.. quando l impasto e' lievitao versarlo con leggerezza con una spatola in una pirofila oliata .. livellarla e attendere che lieviti fino al doppio.. poi con i polpastrelli delle mani fare i classici buchi e aggiungere una leggera spennellata di olio e.v.o. e il trito di semini e cuocere a 190 gradi per 30 minuti circa.. una bonta' unica


Realizzata da Camilla Soffritti

venerdì 24 marzo 2017

Biscotti di Pasqua


Ecco cosa serve per circa una ventina di Biscotti: 1 kg di farina 5 uova 1 pizzico di sale 300 grammi di zucchero 200 grammi di burro 1 bicchierino di liquore all’anice 2 bustine di lievito in polvere per dolci scorze di 2 limoni 2 albumi da spalmare codette/confettini colorati
Come si Prepara: 1. Mescolare la farina con lo zucchero e il lievito in una ciotola quindi praticare un buco al centro e versare le uova, il pizzico di sale, le scorze dei limoni grattate e il liquore. Sbattere il composto liquido con la forchetta e mescolarlo agli ingredienti secchi quindi aggiungere anche il burro morbido tagliato a tocchettini. 2. Lavorare l’impasto con le mani fino ad ottenere un panetto abbastanza morbido e viscido, facile da lavorare, e stenderlo ad un’altezza di circa 1.5 cm quindi ricavare delle forme tipiche (la treccia è la più nota insieme ai cuori e alle corone). Incastrare dentro ogni forma un uovo crudo. 3. Spalmare sulla superficie di ogni biscotto dell’albume sbattuto e decorare con confettini colorati o codette. Infornare a 180° per circa 20 minuti, lasciar raffreddare e mangiare.

Tempo di preparazione: 40 minuti

Variante: al posto del liquore all’anice potete mettere Cointreau o Amaretto e anche le uova possono essere già sode anche se in questo caso tenderanno ad indurirsi. Consiglio 1: fate in modo di tirare fuori dal forno i Biscotti prima che, infilando lo stecchino, questo esca completamente asciutto perchè la frolla si secca e se viene cotta troppo diventa dura.

Consiglio 2: si conservano benissimo per oltre una settimana se non sono a contatto con l’aria. Il modo migliore è metterli dentro della carta da alimenti o dentro una busta di plastica in modo che, con il passare dei giorni, si ammorbidiscano. Un grande in bocca al lupo a tutti coloro che vorranno cimentarsi ai fornelli e tenere salda la tradizione.

Auguri di buona Pasqua!

realizzati da virgilio foti

Biscotti al burro.


INGREDIENTI500 gr farina 00 330 gr margarina o burro 120 gr zucchero a velo Un pizzico di sale e vanillina.
PREPARAZIONE Mettete tutti gli ingredienti in una ciotola e impastate. Otterrete un impasto morbido ma gestibile. Usate una bocchetta per crema grande e fate le forme che volete. Infornate in forno a 180 gradi per 10 - 15 minuti. Sfornate e, non appena si raffreddano decorate con il cioccolato fuso. Quelli della foto sono una metà del numero che si ottiene con questa dose. Se l'impasto dovesse risultare duro aggiungeteci meno di mezzo bicchiere di latte a temperatura ambiente.

Realizzati da virgilio foti

Pastiera napoletana


Ingredienti pasta frolla: 300 gr di farina 80 gr di zucchero 150 gr di burro morbido 1 pizzico di sala 1 uovo intero + 1 tuorlo 1/2 cucchiaini di lievito per dolci.
Ingredienti per il ripieno: 580 gr di grano cotto 125 gr di latte 40 gr di burro. 580 gr di ricotta fresca di pecora 5 uova intere + 2 tuorli 350 gr di zucchero 1 fialette aroma millefiori 1 fialette stima fuori d'arancio 30 gr di canditi ( se vi piacciono)

Procedimento bimby Inserire nel boccale il grano, il latte e il burro cuocere per 20 minuti a 80° vel 3 - 4. ( si può anche cuocere in una pentola per chi non ha il bimby ). Mettere in una ciotola capiente e far raffreddare.

Preparate ora la crema di ricotta : inserire nel boccale la ricotta, lo zucchero, le uova e gli aromi mescolate 20 sec. Vel. 4 ( tutto in una ciotola capiente e mescolare con uno sbattitore elettrico ). Unire al grano cotto e amalgamare per bene.

Preparate la pasta frolla Inserire nel boccale pulito e asciutto la farina, lo zucchero, il burro, le uova, il pizzico di sale e il lievito impastare 30 sec. Vel. Avvolgere nella pellicola e far riposare un pochino nel frigo. Nel frattempo preparate le teglie ( ci sono proprio quelle per pastiera, hanno i bordi bassi)e io e la carta forno della misura delle teglie.

Passiamo ora ad assemblare le pastiere: Prendere i fogli di carta fornodel diametro delle teglie e cominciare a stendere sopra la pasta frolla sottile, circa 2- 3 millimetri. Adagiate il foglio con la pasta nella teglia a fare aderire bene sul fondo e lungo i bordi, punzecchiare il fondo con una forchetta. Riempire con il ripieno e decorare con le strisce di pasta frolla. Infornare nel forno caldo a 180° e cuocere per circa 90 minuti....sono cotte quando saranno belle dorate. Togliere, lasciare riposare almeno un giorno per consumare spolverizzando con lo zucchero e velo. Ps...con questa dose di crema vengono tre pastiere ( 2 da 24 cm e 1 da 20)...di pasta frolla occorrono due dosi.


fonte Le prelibatezze di Maria

Ciambella bicolore al profumo d'arancia


Ingredienti 250 gr di farina 00 20 gr di cacao amaro 200 gr di zucchero Scorza di arancia e succo 100ml 100 ml di olio di semi 3 uova 1 pizzico di sale 1 bustina lievito per dolci
Accendere il forno a 180°, imburrate e infarinate uno stampo per ciambella ( 24 cm). Grattigiare la buccia d'arancia e versare nella zucchero, mettere le uova e iniziare a montare. Unire la farina, olio, succo d'arancia e pizzico di sale. Mescolate per bene. Unire infine il lievito. Versate 3/4 d' Impasto nella teglia. Al restante impasto unire il cacao e mescolare. Versare l'impasto al cacao sull'altro e mischiare con una forchetta. Cuocete in forno per circa 30 minuti. Fate la prova stecchino per verificare la cottura. Capovolgere lo stampo su una griglia e far raffreddare il dolce. Cospargere di zucchero a velo e servire.

BUON APPETITO ♡

fonte Le prelibatezze di Maria

Graffe


Ingredienti 1 kg. di farina 00, 20 gr. di sale, 50 gr. di zucchero, 500 ml. di acqua o latte (circa), 1 cubetto di lievito di birra, 100 gr. di burro a temperatura ambiente., 2 uova, 2 bustine di vanillina, buccia grattugiata di un limone.
PROCEDIMENTO : Sciogliere il lievito e lo zucchero nell’acqua, unire la farina e iniziare ad impastare. Miscelare il sale con le uova, e aggiungere gradatamente all’impasto, aggiungere gli aromi. Infine, incorporare il burro e impastare bene il tutto fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Lasciare lievitare fino al raddoppio. Formare le graffe e lasciare lievitare per mezz’ora. Friggere in olio bollente e passare nello zucchero semolato...nelle foto quantità realizzate con metà dose.

BUON APPETITO ♡

fonte Le prelibatezze di Maria

Tagliatelle di verdure al ragù


Ingredienti 1 persona Per il ragù: 100- 150 gr di carne trita magra 200 gr di passato di pomodoro 1 cucchiaino di dado vegetale leggero ( io fatto in casa con il bimby)
Per le tagliatelle 1 carota 1 zucchina

Cominciate con il preparare il ragù: riscaldare una padella antiaderente e rosolare la carne, aggiungete poi il passato di pomodoro e il dato per insaporire. Fate cuocere a fuoco lento.

Per le tagliatelle: pelate la carota e lavare e spuntare la zucchina. Con il pelapatate tagliate le due verdure a striscioline. Cuocete a vapore per circa 15 minuti ( io bimby : 18 minuti temperatura varoma vel . 1). Quando è trascorso questo tempo versare le verdure nella padella del ragù e amalgamate bene. Servire calde. Naturalmente accompagnare co un piatto di verdure crude.

BUON APPETITO ♡


fonte Le prelibatezze di Maria

Mezze penne con salsiccia, melanzane e pomodorini


INGREDIENTI 300 Gr di mezze penne 1 melanzana 1 pezzo di salsiccia 6/7 pomodorini 1 foglia di basilico 1 spicchio d’aglio Olio d’oliva q.b Formaggio grattugiato q.b
PROCEDIMENTO In una padella scaldate l’olio con lo spicchio d’aglio. Successivamente, versate le melanzane tagliate a cubetti precedentemente e fatele cuocere per circa 10 minuti. Trascorsi 10 minuti, versate la salsiccia sbriciolata e lasciate cuocere per qualche minuto. Successivamente, aggiungete il vino bianco, i pomodorini e il basilico e lasciate cuocere per altri 10 minuti. Nel frattempo che il sugo è in cottura, cuocete le mezze penne per il tempo indicato sulla confezione. Appena la pasta è pronta, versatela in padella con un pò d’acqua di cottura e il formaggio grattugiato, e spadellate il tutto. IL Piatto è servito

 CONSIGLIO: Prima di iniziare la preparazione di questo primo piatto, tagliate le melanzane a cubetti e cospargetele con un pò di sale, in modo che viene assorbita l’acqua e le melanzane cuociono più velocemente. Un’altra variante potrebbe essere: una volta mantecate le pennette in padella potete aggiungere dei tocchetti di mozzarella e passarle un pò al forno.


fonte La Cucina di Lolita

Fusilli pancetta e zucchine


INGREDIENTI PER 2 PERSONE: 1 zucchina grande o 2 piccole 100g di pancetta dolce o affumicata aglio sale prezzemolo o basilico olio extravergine 4-5 pomodorini vino bianco q.b. 250g di pasta
PROCEDIMENTO: Tagliate le zucchine fini dandogli una forma che preferite, più saranno piccole e più faranno volume.

 Preparate una pentola sul fuoco con l’acqua per la pasta e salatela. Quando bolle buttate la pasta. Preparate il soffritto con olio, aglio e prezzemolo, fate soffriggere e aggiungete le zucchine.

Dopo averle fatte saltare per qualche minuto incorporate la pancetta a cubetti. Fate cuocere il tutto, a piacere potete aggiungere dei pomodorini per rendere il piatto più colorato. sfumate con del vino bianco e fate evaporare ( a piacere) Se lo vedete asciutto allungatelo con l’acqua della pasta. dopo qualche minuto spegnete il fuoco ....... A questo punto la pasta sarà cotta, scolatela e incorporatela al preparato di zucchine e pancetta, amalgamatela bene per farla insaporire e preparate i piatti.

fonte Le ricette di Veronica

conchiglie ripiene di crema chantilly e cioccolata



1 kg di farina ,6 uova intere,600 grammi di zucchero semolato,500 grammi di ricotta di pecora,1 tazzina di liquore strega e 1 bicchiere piccolo di latte.impasto morbido ed omogeneo. Poi aggiungere 30 grammi di cremor e 20 grammi di bicarbonato per dolci 150 grammi di sugna


Realizzati da Anna De Luca

Tiramisù caffè e nutella


Ingredienti Una confezione di savoiardi 250 gr di mascarpone 4-5 tazzine di caffè per bagnare i savoiardi 200 ml di panna 2 cucchiai di zucchero 2 tazzine di caffè per la crema Nutella qb
Preparare il caffè per bagnare i savoiardi e farlo raffreddare. Montare la panna, in una ciotola amalgamare mascarpone, caffè, zucchero e panna. Fate sciogliere la nutella nel microonde o a bagnomaria. Inzuppare velocemente i savoiardi nel caffè (o latte e caffè se vi piace di più) e sistemarli in una pirofila, fare uno strato di crema e poi far colare la nutella con un cucchiaio ( non la dovete stendere). Continuate con un altro strato e terminate facendo colare la nutella su tutto il dolce. Tenere in frigo fino al momento di servire.

 BUON APPETITO ♡


fonte Le prelibatezze di Maria

Tagliatelle (carote) al ragù con cime di rapa per contorno


Ingredienti : Carne a pezzetti per ragù 300 gr polpa di pomodoro 1 cucchiaino di dado (io uso dado vegetale bimby) Cime di rapa Carote 1 spicchio d'aglio 10 gr di olio
Preparate il sugo mettendo in una pentola la carne, il pomodoro e il dado. Fate cuocere a fuoco lento per circa un' ora. Nel frattempo fare cuocere anche le cime di rapa: soffriggere l'aglio nei 10 gr di olio e stufare le rape. Pelate le carote e affettarle con il pelapatate, avrete tante tagliatelle. Cuocere a vapore per 15 minuti. Quando sono cotte condirle con il sugo di pomodoro e servire calde. Per accompagnare 50 gr di pane integrale ( io ho fatto la SCARPETTA (inzuppato nel sugo di pomodoro😉). BUON APPETITO ♡


fonte Le prelibatezze di Maria

giovedì 23 marzo 2017

Mimosa alle pesche


Pan di Spagna 4 uova 130gr di zucchero 130gr di farina 00 1 pizzico di sale Montare bene uova, zucchero e un pizzico di sale per almeno 20 minuti fino a rendere l'impasto spumoso poi con una spatola aggiungere la farina setacciata poco alla volta con movimenti dal basso verso l'alto. Riempire una tortiera imburrata e infarinata mis 22/24 cm e infornare in forno caldo 170° per 40 min. circa fare prova stecchino.
Crema pasticcera: 500 gr Latte Intero 100 gr Zucchero 2 Uova 50 gr Fecola di Patate Scorza di Limone grattugiato 200g di panna montata Pesche sciroppate qb. Marmellata di pesche qb. Procedimento Unire le uova con lo zucchero e montare con un frustino aggiungere poco per volta il latte sempre mescolando e in ultimo la fecola.Porre sul fuoco e cuocere a fiamma bassa finchè non si addensa.

Procedimento con il bimby Versiamo nel boccale del Bimby la scorsa del limone e lo zucchero. Attiviamo per 20 Secondi a velocità 7 uniamo gli altri ingredienti 7 minuti vel4 a 90° Fare raffreddare e unire 200 ml di panna montata e le pesche sciroppate a tagliate a pezzetti

 Per la Bagna 50gr di succo di pesche sciroppate 50 gr Zucchero 50 gr Acqua 30gr di liquore limoncello Mettere in un pentolino finché non si scioglie lo zucchero fate raffreddare

 Foderare uno stampo a cupola mis 20cm con la pellicola e rivestire con le fette di pan di spagna, spruzzare con la bagna e versare un pò di crema ripetere e alternare per tre volte fino al bordo. Posizionare il dolce on frigo per almeno 5ore. Spalmare il dolce con marmellata di pesche e far aderire i cubetti di pan di spagna.


Realizzati da Mary Nico Calascione

Ciambella farcita


Tempo di realizzazione 30 minuti Tempo di cottura 35 minuti 150 gr di farina di riso 50 gr di fecola di patate 150 gr di zucchero 3 uova intere 200 gr di cioccolato al latte 1 bustina di lievito per dolci Mezza bacca di vaniglia
Per farcire 150 gr di panna 150 gr di cioccolato al latte Ganasce per ricoprire 100 gr di cioccolato al latte 100 gr di cioccolato fondente 180 gr di panna

 Sciogliere il cioccolato è farlo intiepidire Montare le tre uova intere per circa 15 minuti Setacciare le farine con il lievito è aggiungerle alle uova delicatamente con la spatola Aggiungere il cioccolato tiepido è la mezza bacca di vaniglia Imburrare è infarinare uno stampo per ciambella di medie dimensioni Infornare a 180 per 35 minuti

Per farcire Portare a bollore 150 gr di panna è aggiungere 150 gr di cioccolato ,far intiepidire è montare con un mixer Tagliare a metà la ciambella è farcire.

Per la ganache di copertura Portare a bollore 180 gr di panna versarvi 100 gr di cioccolato fondente è 100 gr di cioccolato al latte Far intiepidire è glassare Decorare con granella


Realizzati da Mary Nico Calascione

Pizze


150g di lievito madre 500g di farina 315g di acqua 15g di sale
Preparazione Unire tutti gli ingredienti e impastare aggiungendo l acqua poco per volta in ultimo il sale. Porre l impasto in un contenitore infarinato e coprire con un telo far lievitare fino al raddoppio. Riprendere l impasto e fare le pieghe di rinforzo e far lievitare nuovamente. Formare 5 panetti e aspettare altre 2 ore circa.

Realizzati da Mary Nico Calascione

Liquore al limoncello


7 limoni non trattati 600g di alcool 500g di zucchero 1.5 l di acqua
Procedimento Con un coltello pulire la parte bianca della buccia del limone e mettere in un barattolo di vetro con 600g di alcool a macerare per 20 giorni chiudere il barattolo sigillando il coperchio con della pellicola per alimenti, per evitare che l alcool evapori. Agitare ogni 2g. e tenere lontano dalla luce Procedere con la bollitura di acqua e zucchero per 3 min. una volta raffreddato, filtrare l alcool con un colino per eliminare i residui delle bucce e imbottigliare. Conservato in frigo ha una lunga durata Tempo di preparazione 30 min.

Realizzato da Mary Nico Calascione

Zeppole di San Giuseppe


Dose per 12 zeppole Tempo di preparazione 1/30min. Ingredienti 250g di acqua 100g di strutto 250g di farina 00 1pizzico di sale 6 uova medie
Per farcire e decorare 500g di crema pasticcera fragole gocce di cioccolato zucchero a velo Crema pasticcera bimby 500g di latte intero 100g di zucchero 60g di amido di mais 1uovo 2 tuorli Limone grattugiato Tutto nel bimby 8min. 80* vel 4

 Esecuzione In un tegame far bollire l acqua con un pizzico di sale e strutto, aggiungere la la farina e mescolare con un cucchiaio di legno finchè non diventa una palla. Lasciare raffreddare e versare l impasto in una planetaria aggiungere le uova uno per volta. Far raffreddare completamente. Mettere l impasto in una sac-à-poche con un beccuccio a stella e formare un cerchio su una placca rivestita da carta forno. In forno 200* per 25min. Appena cotte fare raffreddare le zeppole per qualche min in forno, tagliare per metá le zeppole e riempire di crema e decorare con fragole, gocce di cioccolato e zucchero a velo.

Realizzati da Mary Nico Calascione

Risotto alle fragole


INGREDIENTI 400 Gr di riso ( per risotti) 70 Gr di fragole 3 Fragole intere per guarnire Una carota Mezza cipolla Olio d’oliva q.b Mezzo bicchiere di vino Mezzo bicchiere di latte 1 litro e mezzo di acqua Dado per risotti (facoltativo) 1 Fettina di scamorza 2 Cubetti di philadelphia Sle e pepe q.b
PROCEDIMENTO In una casseruola rosolate la cipolla e la carota. Unite il riso e tostatelo per circa 1 minuto. Successivamente, aggiungete il vino e lasciate sfumare per 3 minuti. Trascorsi 3 minuti versate il latte e tostate per altri 2 minuti. Dopodichè versate l’acqua e il dado e lasciate cuocere per 16 minuti. Dopo 5 minuti di cottura, versate le fragole tagliate a cubetti precedentemente, e terminate la cottura. Infine aggiungete la scamorza tagliata a cubetti, la philadelphia il formaggio e il pepe e mescolate il tutto. Servite il risotto con le fragole adagiate all’estremità del piatto e con un po di glassa.

Buon appetito

 fonte La Cucina di Lolita

Alloro, menta e camomilla contro il dolore ai piedi


Il dolore ai piedi è molto comune, sopratutto quando usiamo scarpe non adeguate o tacchi troppo alti. Per fortuna, i rimedi naturali ci offrono una valida alternativa ai medicinali e agli antidolorifici.
Il rimedio che ti proponiamo di seguito, a base di alloro, menta e camomilla e con proprietà antinfiammatorie, dà sollievo immediato ed è molto utile per combattere il dolore ai piedi.

alloro menta camomilla piediHai bisogno di: 1 cucchiaio di foglie di alloro, 1 cucchiaino di foglie di menta fresca, 1 bustina di camomilla (o 1 cucchiaio di fiori secchi), 1 litro d’acqua.

 Riscalda l’acqua, poi versala in una bacinella. Aggiungi l’alloro, la menta e la camomilla, e metti i piedi per circa 10 minuti.

Asciugali bene per ritirare tutta l’umidità e prevenire i funghi. Menta, alloro e camomilla sono tre piante ricche di proprietà calmanti ed antinfiammatorie, che ti aiuteranno a mettere fine al dolore ai piedi in pochi minuti.

fonte

mercoledì 22 marzo 2017

Tegamino di tagliatelle alla boscaiola


Ingredienti per 6 persone Per il ragù Un trito di cipolla, carota e sedano 300 gr di carne di manzo macinata 1 kg di passata di pomodoro

400 gr di pasta di semola di grano duro formato tagliatelle 500 gr di funghi misti 300 gr di pisellini surgelati 100 gr di prosciutto cotto 1/2 di mozzarella asciutta ( meglio del giorno precedente e tenuta in frigo ad asciugare) Olio extravergine d'oliva qb e parmigiano grattugiato.
Cominciate con la preparazione del ragù: fare un soffritto con cipolla sedano e carota e fate rosolare la carne. Unire la passata di pomodoro il sale e far cuocere a fuoco lento. Preparate i piselli facendo un soffritto con la cipolla e il prosciutto cotto, unire i pisellini aggiustare di sale e cuocere. Nel frattempo pulire i funghi, metteteli in una padella antiaderente fateli asciugare dall'acqua di vegetazione e solo a questo punto unire un po' di olio e un po' di aglio e farli rosolare. Tagliare la mozzarella a dadini.
Cuocete la pasta per la metà del tempo indicato sulla confezione, scolare e condire con il ragù, i piselli, i funghi e la mozzarella. Mescolate con cura e distribuire la pasta nei tegamini monoporzione o in un'unica pirofila. Spolverizzate con abbondante parmigiano grattugiato e infornate in forno a 200° per 20 minuti. Togliere dal forno, lasciare riposare almeno 5 minuti e servire in tavola.
 BUON APPETITO ♡


fonte Le prelibatezze di Maria

Penne rigate con pomodorini, olive e tonno


Ingredienti per 4 persone 380 gr di pasta Una decina di pomodorini maturi piccadilly Olive nere, olio extravergine, aglio, peperoncino, tonno in scatola ( potete usare anche quello al naturale) prezzemolo e basilico fresco tritato.
Mettere sul gioco la pentola per la pasta. Mentre prende il bollore mettere su un altro fuoco una padella antiaderente con abbondante olio e fare soffriggere l'aglio. Unire i pomodorini tagliati a pezzetti, le olive denocciolate e fate cuocere a fuoco vivo per circa 5 minuti. Alla fine unire il tonno. Cuocete la pasta, scolare al dente e spadellare nella pentola con il sugo per qualche secondo aggiungendo il prezzemolo e il basilico. Servire subito.

 BUON APPETITO ♡


 fonte Le prelibatezze di Maria

Paccheri rigati di Gragnano con pesto di rucola,pomodorini, noci e gamberetti


Ingredienti per 4 persone: 350 gr di pasta tipo paccheri 300 gr di gamberetti 100 gr di rucola ( bonduelle) 4- 5 pomodorini 80 gr di olio extravergine 50 gr di parmigiano reggiano grattugiato 30 gr di noci sgusciate Sale e pepe
Preparate il pesto: frullate con 50 gr di olio la rucola, le noci tranne 4 gherigli, il parmigiano sale e pepe. Rosolate con il restante olio i gamberetti sgusciati, unire i pomodorini tagliati a pezzetti e cuocete per 4- 5 mimuti. Unite il pesto ai gamberetti e pomodorini. Cuocete la pasta al dente,scolatela( tenendo da parte una tazza di acqua di cottura) conditela con il pesto e aggiungete un po'di acqua di cottura se troppo asciutta, guarnendo con qualche gheriglio di noce tenuto da parte. 

BUON APPETITO ♡


 fonte Le prelibatezze di Maria

Trucam: il nuovo incubo degli automobilisti. Garantisce filmati ultradefiniti, è capace di rilevare sei infrazioni in una volta

Garantisce filmati ultradefiniti, è capace di rilevare sei infrazioni in una volta. Funziona di notte e in ogni condizione meteo

 Arriva in Italia Trucam, il nuovo sistema di controllo della velocità sulle strade che è pronto a diventare il terrore degli automobilisti e a stoppare i ricorsi contro le multe. Evoluzione dell'autovelox, si tratta di una telecamera che garantisce filmati ultradefiniti capace di rilevare sei infrazioni in una volta, compresa la guida con smartphone o senza cinture. Funziona fino a 1,5 km di distanza, anche di notte e con pioggia, neve o nebbia.

Grazie alla sofisticata tecnologia che lo contraddistingue, Trucam, affiancato al Telelaser, è in grado di misurare i chilometri orari in movimento, lungo il percorso. Ciò dovrebbe rendere più difficile contestare la rilevazione. Inoltre riesce a distinguere i mezzi pesanti dalle automobili, applicando a ogni categoria di veicolo il limite di velocità giusto.
Trucam è stato brevettato dalla Laser tecnology ed importato in Italia da Eltraff, azienda di Concorrezzo (Monza Brianza). Ad oggi nel nostro Paese ne sono stati commercializzati 500 pezzi, con un costo dai 14mila ai 18mila euro. Il nuovo ed infallibile sistema è in dotazione a polizia e carabinieri.

Fonte: TGCOM24

Tiramisù con panna


INGREDIENTI: 3 uova 250g di panna 250g di mascarpone 120-130g di zucchero 1 confezione di savoiardi caffè cacao amaro
PROCEDIMENTO: Per prima cosa dividete i tuorli dagli albumi, quindi munitevi di due ciotole nelle quali lavorare. Attenzione a non far cadere nessuna traccia di tuorlo nell’albume altrimenti non si monteranno bene. Montate il rosso delle uova con lo zucchero dopodichè aggiungete il mascarpone continuando a lavorare fino a rendere tutto omogeneo. A questo punto passate al bianco e montatelo a neve, aggiungetelo al composto precedente mescolandolo dal basso verso l’alto così non si sgonfierà. Montate la panna e aggiungetela al composto. Preparate il caffè e mettetelo in una ciotolina, nella quale bagnerete i savoiardi. Non vi resta che preparare gli strati, cominciate con un po’ di crema tiramisù sotto e i savoiardi bagnati nel caffè, ricopriteli con la crema e così via. Ricoprite il tutto con il cacao e ponete in frigo il vostro tiramisù, più ore starà e meglio si assorbirà il tutto, il giorno dopo è ancora più gustoso 🙂 [pronto da mettere in frigo]

 Se lo preferite ai savoiardi potete sostituire i semplici pavesini.


fonte Le ricette di Veronica

lunedì 20 marzo 2017

Se vedete questa “erbaccia” che cresce nel vostro giardino, non sradicatela! Ecco perché…


La maggior parte di voi probabilmente vede la Portulaca (detta porcellana comune) comune come una pianta inutile, ma quest’articolo vi rivelerà alcuni fatti interessanti riguardo questa “erbaccia”.

Le sue foglie producono fantastici effetti benefici, così la prossima volta che volete coglierla e buttarla via, dovrete tenerlo a mente. La Portulaca contiene una grande quantità di vitamine e minerali che aiuta il fabbisogno generale, e la grande quantità di calcio rinforza le nostre ossa.
I suoi semi sono estremamente forti, e la pianta probabilmente sopravvive oltre i 25 anni, ciò significa che rinforza significativamente il sistema immunitario.

 Quest’erba include molta più vitamina A di tutti gli ortaggi verdeggianti, molto utile nel prevenire il cancro. Contiene inoltre Omega-3 e acidi grassi in abbondanza, fondamentali nel prevenire malattie cardiovascolari e ictus. In più è questa pianta è priva di OGM.

 Sapendo ciò, dovreste realmente considerare di includerla nella vostra dieta regolare. Le sue foglie hanno un delizioso gusto al limone e una consistenza croccante. Perciò, potete rimpiazzarla con gli spinaci, e includerla in varie ricette.

Potete aggiungerla in insalate e sandwich, e visto che è anche ricca di proteine, rinforzerà il vostro fabbisogno energetico. La Portulaca riduce anche il rischio di disturbi dello sviluppo nei bambini, come autismo e l’ADHD.

Grazie per aver impiegato un po’ del vostro tempo per leggere questo articolo. Se l’avete trovato interessante, per favore condividetelo con la vostra famiglia e gli amici. Il vostro supporto nel condividere la libera informazione sarebbe molto apprezzato.

fonte

CREMA GANACHE


Ingredienti : 30 gr di burro 250 gr di cioccolato fondente grattugiato 250 gr di panna fresca da montare
Mettere in un tegame capiente la panna fresca e il burro e portare quasi ad ebollizione a fuoco basso. Quando la panna sarà a un passo dal bollore, togliere il tegame dal fuoco e aggiungere il cioccolato, mescolare con una frusta fino al completo scioglimento e raffreddamento del composto. Mettere la pentola a bagnomaria nell ' acqua fredda contenente del ghiaccio e con uno sbattitore elettrico montare il composto, fino a quando diventerà cremoso, denso e solido (ci vorranno almeno 10 minuti ) Se la crema non diverrà abbastanza solida, porre il tegame in freezer per qualche minuto, poi riprenderla con lo sbattitore. La crema ganache ha la particolarità di diventare molto dura se posta nel frigorifero e molto morbida se lasciata a temperatura ambiente.

IL CONSIGLIO : la crema ganache si può utilizzare per realizzare : profitteroles, tronchetto di Natale, praline, cioccolatini e molti altri.


fonte Le ricette di EMY

CREMA PASTICCERA AL CIOCCOLATO


Ingredienti : 100 gr di cioccolato fondente 20 gr di maizena 1/2 bacca di vaniglia 20 gr di farina 250 gr di panna per dolci 125 gr di zucchero 250 gr ml di latte 125 gr di tuorli (6-7)
Preparazione : Versare in un pentolino il latte e la panna. Incidere a metà la bacca di vaniglia, estrarre i semi raschiandoli con un coltellino dalla lama liscia e aggiungerli al latte, quindi portare il tutto a sfiorare il bollore a fuoco medio. Nel frattempo, in una ciotola a parte, lavorare con una frusta i tuorli con lo zucchero, poi aggiungere la farina e la maizena setacciate in modo da evitare che si formino dei grumi. Amalgamare bene tutti gli ingredienti per ottenere un composto liscio, poi unire a filo il latte e la panna bollente mescolando velocemente. Riversare il composto nella pentola e portare a bollore, continuando a mescolare. Una volta che il composto avrà raggiunto il bollore e avrà cominciato ad addensarsi togliere la pentola dal fuoco e aggiungere il cioccolato tritato. Quindi mescolare bene fino a quando il cioccolato non si sarà sciolto. A questo punto versare la crema in una placca d'acciaio bassa e larga e coprirla con un foglio di pellicola trasparente in maniera da fare aderire completamente la superficie della pellicola alla crema, in questo modo la crema non formerà alcuna crosticina e rimarrà morbida. Mettere la crema pasticcera al cioccolato in frigorifero a raffreddare per circa un'ora, quindi utilizzarla come si preferisce : per farcire torte o bignè oppure servirla in piccole coppe e gustarla al cucchiaio.

 Buon appetito! !!


 fonte Le ricette di EMY

domenica 19 marzo 2017

BISCOTTI RIPIENI ALLA NUTELLA


Ingredienti per 20 biscotti : 400 gr di farina 120 gr di burro 100 gr di zucchero 3 uova intere + 1 tuorlo 1 bustina di lievito vanigliato Nutella Zucchero a velo
Versare in una terrina la farina, il burro freddo e a pezzetti, lo zucchero, le uova e il lievito. Amalgamare il tutto fino ad ottenere un composto compatto. Stendere l' impasto e con un bicchiere tagliare dei cerchi. Mettere i cerchi in una teglia con carta forno, al centro, mettere un cucchiaino di Nutella e ricoprire con un altro cerchio e chiudere ( i bordi possono essere leggermente spennellati con latte per facilitare la chiusura ). Cuocere in forno a 200 * per 10 minuti. Appena freddi spolverizzare con zucchero a velo! !!

 Buon appetito!

fonte Le ricette di EMY

Muffin al cioccolato bianco


ingredienti: 200 gr di farina.. 130 gr di zucchero.. 150 gr di cioccolato bianco.. 150 ml di latte.. 100 gr di burro.. 2 uova.. aroma vaniglia.. lievito per dolci 1/2 bustina
sciogliere a bagno maria velocemente il cioccolato bianco con il burro.. dico velocemente altrimenti il cioccolato diventa scuro.. una volta sciolto e intiepidito aggiungerlo a tutti gli altri ingredienti e mettere nei pirottini e cuocere a 180 gradi peer 25 minuti circa.. (a seconda del forno)..

buon appetito

Realizzati da  Camilla Soffritti

Ciambelle fritte e soffici originarie della sardegna


Vediamo come realizzarle 🙂
 INGREDIENTI : 500g di farina 150g di zucchero 50g di burro 20g di lievito di birra 1/4 l di latte tiepido nel quale sciogliere il lievito 2 uova scorza grattugiata di un limone 1 arancia ( scorza e succo) filo e ferru a piacere o un bicchierino di grappa per aromatizzare l’impasto olio di semi di arachide per friggere
PROCEDIMENTO:
 In una terrina sbattete le uova con 50g di zucchero, aggiungete la farina e successivamente il latte tiepido nel quale avrete sciolto il lievito, incorporate il burro, la scorza di un limone, di un’arancia e il suo succo. Infine un bicchierino di filu e ferru. Impastate lavorando il composto con cura poi coprite il panetto con un panno e fatelo riposare un’ora

 Riprendete l’impasto dopo la mezz’ora e coglietene una cucchiaiata lavorandola in modo da darle una forma di una ciambella.

Stendete la pasta con uno spessore di 2cm aiutandovi con un mattarello e formate le vostre ciambelle. Se avete un attrezzo apposta aiutatevi con quello altrimenti formatele con le mani.

 Dopo aver creato tutte le ciambelle copritele con uno straccio e fatele lievitare 2 ore e mezza.

Fate scaldare l’olio e friggete le ciambelle posizionandole su una carta assorbente e successivamente rotolandole nello zucchero avanzato. (100g)


fonte Le ricette di Veronica

sabato 18 marzo 2017

Come allenare il cervello a preoccuparsi di meno


Preoccuparsi eccessivamente non influisce solo sulla salute mentale, ma anche su quella fisica. Se è vero che una piccola preoccupazione ci aiuta a prepararci per affrontare meglio alcune situazioni, preoccuparsi troppo ci rende stressati, stanchi e più vulnerabili a condizioni come depressione e ansia.
Quando ci preoccupiamo, il battito cardiaco aumenta, si suda di più, e la respirazione diventa più affannosa. Si può diventare anche più pallidi, in quanto il sangue passa dalla pelle ai muscoli, per prepararli a “lottare” contro la situazione. Il nostro corpo è preparato a rispondere ai pericoli, ma la tensione può portare con sé tremore, mal di testa e di schiena. Di seguito ti suggeriamo come allenare il cervello a preoccuparsi di meno.

Scrivi le tue preoccupazioni. Trasferire le preoccupazioni in parole concrete aiuta a trasformare il dubbio in un problema reale, con una possibile soluzione. Secondo uno studio dell’Università di Chicago, chi mette nero su bianco le proprie preoccupazioni riesce ad avere una visione più chiara sulle possibili soluzioni.

Meditazione. E’ una tecnica antica, che può alleviare e curare numerose condizioni. Chiudere gli occhi e concentrarsi sulla propria respirazione aiuta a migliorare la stabilità mentale e le funzioni cognitive. Farlo per 2 minuti ci aiuta a liberare la mente e sentirsi più ottimisti.

Attività fisica. Offre benefici sia fisici che mentali. Farlo regolarmente ci aiuta a riprendere le redini della nostra vita: il senso di controllo aumenta anche l’autostima, riducendo stress e preoccupazioni. Senza contare che le attività aerobiche riducono la produzione di ormoni dello stress (cortisolo e adrenalina).

fonte

Dolce salame al forno


ingredienti: 200 gr di cioccolato fondente..100 gr di cioccolato bianco..70 gr di farina..70 gr di zucchero.. 1 hg di nocciole tritate grossolanamente.. 60 gr di burro..2 uova.. lievito per dolci meno di mezza bustina..
procedimento: sciogliere a bagno maria il cioccolato fondente con il burro.. una volta sciolto e intiepidito unirlo a tutti gli altri ingredienti .. velocemente mettere l impasto in una pirofila media e cuocere a 180 gradi per 20-25 minuti.. aspettare una oretta dopo la cottura prima di tagliarlo..

buon appetito

 Realizzato da Camilla Soffritti

Torta Svizzera alle carote.


ingredienti6 uova, 200g di zucchero,1 limone, 300g di carote grattugiate, 300g di nocciole macinate, 75g di farina, 3/4 d luevito per dolci, chiodi di garofano in polvere e cannella.
Mischiare i tuorli con lo zucchero buccia e succo di limone, aggiungere le carote la farina con il lievito, le nocciole un cucchiaino da caffè di cannella e metà di chiodi di garofano. Alla fine inserire gli albumi montati a neve. (26cm) 180° per circa 40'


 Realizzati da Annamaria Antonicelli Tempone

Dottor Franco Berrino: Ecco come si fa a dimagrire senza dieta


Dukan, Tisanoreica, Protiplus e tante altre. Cambiano i nomi, ma la caratteristica che le accomuna è solo una: far dimagrire. Oggi abbiamo davvero l’imbarazzo della scelta sulla dieta più adatta a noi. L’obiettivo è ormai quello di perdere peso. Ed è giusto che sia così. Anche il dottor Franco Berrino sottolinea come il grande problema delle nostre popolazioni consista nel mettere su pancia. Ma siamo sicuri che la soluzione sia proprio la dieta?

fonte

venerdì 17 marzo 2017

ECCO COSA ACCADE QUANDO MANGIAMO LA RUCOLA: SOLO IN POCHI SE NE SARANNO RESI CONTO


La rucola, detta anche rugola o rughetta, è una pianta erbacea dal particolare sapore piccante e dalle spiccate proprietà digestive e terapeutiche. Dal punto di vista nutrizionale è ricca di sali minerali: magnesio, calcio, potassio, ferro e di fibre. Inoltre contiene una buona quantità di vitamina A, vitamine del gruppo B: B6 e B9 (acido folico), vitamina C e K. La rucola ha proprietà depurative e drenanti: ci libera da tossine e liquidi in eccesso, ha proprietà tonificanti e digestive: aiuta a prevenire gastrite, ulcera e problemi al fegato. Inoltre il beta carotene e il sulforafano sono elementi validi per la prevenzione dei tumori. Contiene poche calorie (25 per 100 grammi di prodotto) e, assunta sotto forma di tisana svolge anche un’azione calmante. In passato si riteneva che fosse una pianta afrodisiaca: nell’antica Roma veniva utilizzata per la preparazione di filtri d’amore.

 La rucola può essere coltivata o selvatica: la coltivazione è molto veloce, dopo 40 giorni è già possibile raccoglierla per preparare gustose insalate. La rucola selvatica ha un sapore più piccante e le sue foglie sono più scure e un po’ più dure. Il periodo migliore per coltivarla va dall’inizio della primavera fino a settembre.

Proprietà e benefici della rucola Protegge lo stomaco e favorisce la digestione: la rucola stimola la produzione di succhi gastrici favorendo la digestione inoltre, servita come antipasto, aiuta a stimolare l’appetito. L’azione protettiva della vitamina A rende la rucola un toccasana in caso di ulcera e gastrite. Inoltre l’estratto di rucola riesce a bloccare le secrezioni acide proteggendo la mucosa gastrica.

Aiuta l’intestino: la rucola, grazie alle sue proprietà carminative, evita la formazione di gas nell’intestino. Inoltre svolge un’azione lassativa anche grazie alla presenza di fibre, aiutando così in caso di stipsi.
Antitumorale: tra le proprietà terapeutiche la rucola svolge una funzione antitumorale: il beta carotene contenuto nella rucola aiuta a prevenire i tumori di vescica, prostata, stomaco e colon in quanto combatte gli agenti cancerogeni. Anche la presenza di sulforafano è importante in quanto inibisce lo sviluppo di cellule cancerogene. Inoltre la rucola contiene glucosinolati, sostanze che aiutano l’organismo a difendersi dall’attacco di virus, batteri.

 Drenante e depurativa: le proprietà diuretiche della rucola aiutano a eliminare le tossine e i liquidi in eccesso purificando soprattutto un organo importante come il fegato. La rucola contiene isotiocianati che stimolano la produzione di enzimi epatici aiutando il fegato ad eliminare le tossine, anche quelle ad azione pro-tumorale.

 Stimola il metabolismo e combatte l’anemia: la vitamina B contenuta nella rucola interviene in molti processi che stimolano il metabolismo: aumenta la produzione di globuli rossi, di energia e partecipa alla sintesi dei grassi. L’alto contenuto di ferro rende questa erba adatta a chi soffre di anemia.

 Aiuta a dimagrire: la rucola è un’erba che contiene poche calorie, circa 25 ogni 100 grammi, ed è quindi adatta d un regime alimentare ipocalorico. Inoltre abbiamo visto che stimola il metabolismo e, grazie alle sue proprietà drenanti, aiuta a sgonfiare la pancia liberandoci dai liquidi in eccesso.

Ricostituente e utile alle ossa: la buona quantità di vitamina C aiuta a rinforzare il sistema immunitario, ciò rende la rucola un alimento ideale per combattere influenza e malanni di stagione, oltre a rendere l’organismo più resistente alle allergie. La vitamina K, invece, insieme all’acido folico aiutano a rimineralizzare le ossa rendendole più forti prevenendo così l’osteoportosi.

Combatte l’insonnia e protegge la pelle: la rucola, assunta come infuso, ha proprietà rilassanti che favoriscono il riposo aiutando a combattere l’insonnia. La vitamina A, invece, aiuta a proteggere la pelle e grazie al potere antiossidante della vitamina C, combatte l’invecchiamento precoce, contrastando gli effetti dannosi dei radiali liberi.

Afrodisiaco naturale: sembra che le proprietà afrodisiache della rucola, riconosciute già dagli antichi romani, abbiano trovato fondamento in una ricerca effettuata dal dipartimento di scienze farmacologiche dell’Università di Milano e di quello di scienze farmaceutiche dell’Università di Bologna: la rucola si è rivelato un alimento efficace nell’inibizione di un enzima che provoca problemi di erezione nell’uomo.

 Tra le proprietà terapeutiche la rucola aiuta anche ad abbassare la pressione alta proteggendo così il cuore e il sistema cardiovascolare. La vitamina A aiuta a proteggere la vista e il calcio, oltre a proteggere le ossa, aiuta anche a mantenere i denti sani. La rucola contiene poi una buona percentuale di acido folico, ciò la rende un alimento adatto alle donne in gravidanza.

 Come consumare la rucola La rucola si consuma principalmente cruda come insalata, da sola o unita ad altri tipi di insalata: radicchio, cicoria, ma anche ravanelli, pomodorini anche con l’aggiunta di scaglie di parmigiano. Come condimento è da preferire un filo di olio extravergine di oliva ma anche aceto balsamico o succo di limone. La rucola viene anche utilizzata per la preparazione di alcune pietanza leggermente cotta: pasta pomodorini e rucola, rucola e gamberetti.

 Con la rucola possiamo preparare anche un prezioso decotto dalle proprietà diuretiche e depurative utile in caso di ritenzione idrica: fate bollire per 10 minuti 5 g di foglie in 150 ml di acqua, quindi filtrate. L’infuso può essere utilizzato per curare mal di gola e raucedine.

 Come conservare la rucola La rucola va consumata fresca ma, se vogliamo conservarla in frigorifero dobbiamo lavarla, farla asciugare per poi metterla in un sacchetto di carta bucherellato. Da consumare entro 4 o 5 giorni.

 Controindicazioni La rucola non ha particolari controindicazioni ma se ne sconsiglia il consumo ai soggetti allergici e a chi assume farmaci anticoagulanti in quanto la vitamina K interferisce con questo tipo di medicinali.

Perché consumare molta rucola fa male? Un consumo eccessivo di rucola potrebbe portare alla produzione di metaboliti che possono scatenare effetti irritanti sul nostro organismo. Si consiglia quindi di non consumare più di due pugni di rucola la giorno.

La presenza di isotiocianati può inibire le funzioni tiroidee limitando l’assorbimento di iodio. È consigliabile in questi casi evitare un consumo prolungato di rucola.

fonte www.soloitaliani.com

Crostata morbida


Ingredienti: 4 uova 200ml di latte 200gr di zucchero Una bustina di vanillina Una bustina di lievito paneangeli 150gr di burro 300gr di farina Un baratto di Nutella Un barattolo di nutkao Cioccolatini e granella di nocciole
Procedimento: In una ciotola montate le uova con lo zucchero fino a renderle spumose. Aggiungere il burro fuso intiepidito e il latte a filo. Unite la farina, il lievito e la vanillina e lavorare fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo. Imburrare ed infarinare uno stampo per crostate, versare l’impasto al suo interno ed infornare in forno già caldo a 180°. Cuocere la crostata a base morbida per 20 minuti. Capovolgere la torta su un piatto da portata poi ricoprirla con la crema alla nocciola e decorarla con cioccolata.

 Realizzata Da Rosa Casalino

giovedì 16 marzo 2017

Tenerina


Ingredienti 200 gr burro 200 gr cioccolata fondente 4 uova 50 gr farina 130 zucchero
Far sciogliere in un pentolino il cioccolato con il burro (entrambi a pezzetri) Intanto rompere 4 uova, unire lo zucchero. Quando il cioccolato si e sciolto, unirlo al composto e amalgamare bene il tutto. Infine setacciare la farina e incorporarla nel composto. Imburrare una teglia e spolverare con del cacao amaro Infornare a 180 gradi x 20 min forno ventilato
la tortiera è da 24
realizzata da Angela Silvestro

Proprietà e benefici della portulaca


La portulaca, conosciuta anche come Porcellana comune e una miriade di termini dialettali, viene impiegata nella medicina naturale sin dall’antichità, grazie alle sue incredibili proprietà.
La pianta sta riguadagnando fama grazie ad alcune recenti ricerche scientifiche che ne hanno riconfermato le sue proprietà analgesiche, antiemorragiche, antiparassitarie, depurative e diuretiche, ottime per trattare artrite, mal di testa ed infezioni alle gengive.

 Questa pianta medicinale è un’ottima fonte di acidi grassi Omega-3, necessari per il nostro organismo.

 E’ possibile consumare la portulaca in vari modi, sia cruda che cotta. E’ ricca d’acqua ed ha un sapore leggermente acido e salato, molto simile a quello degli spinaci freschi.

 Questo vegetale è una grande fonte di beta-carotene e vitamina C, e contiene minerali come magnesio, manganese, potassio, ferro e calcio. Altre sostanze nutritive di questo vegetale sono: vitamina B1, B2 e B3, rame, acido folico e fosforo.

 Puoi usare la portulaca per sostituire gli spinaci: aggiungila alle tue ricette per godere di tutte le sue proprietà.


fonte

Come perdere peso con l’infuso di sedano


Il sedano è uno dei migliori ingredienti naturali per perdere peso. Ricco di acqua (95%), è un alimento molto digeribile, idratante e con grandi proprietà diuretiche.
Inoltre, aiuta a depurare l’organismo e prevenire il cancro allo stomaco e colon. Possiede proprietà antinfiammatorie, aiuta a controllare la pressione sanguigna e può combattere l’insonnia.

 infuso di sedanoPer preparare l’infuso di sedano hai bisogno di: 1 gambo di sedano intero, 1 litro d’acqua.

Taglia il gambo e lavalo bene. Porta ad ebollizione l’acqua, poi aggiungi il gambo di sedano e fai bollire per 5 minuti.

 Rimuovi dal fornello, copri e attendi altri 3 minuti. Fai raffreddare e filtra prima di consumare. Addolcisci solo con miele.

Bevi 3 tazze al giorno per una settimana per godere di tutti i suoi benefici.


fonte